Beatrice Torrini Tel. +39 347 1947343
beatricetorrini@vinibio.bio
linkedin
facebook     insta
Filippo Ferrari Tel. +39 345 4557836
filippoferrari@vinibio.bio
linkedin

Dinamizzazione. Atto creativo.

dinamizzazione 348x3501Il 500 e il 501 di cui abbiamo parlato, insieme ad altri preparati biodinamici, necessitano di essere dinamizzati prima di essere distribuiti. Scrivere di questo “atto” che solo a prima vista, si potrebbe ricondurre a certe pratiche utilizzate anche in omeopatia, non sarà semplice e chiedo venia in anticipo per eventuali omissioni, non si finisce mai di accrescere la propria esperienza....

Entrare nello “spirito” della Dinamizzazione, senza aver ancora parlato del Corno di vacca e di altri “elementi”, è un "invito” a fidarvi un po' di me, per continuare insieme questo cammino. Nella mia esperienza biodinamica, gli scritti di una persona pragmatica come Alex Podolinsky sono stati molto importanti e nel Vol. 1 di “Lezioni introduttive all'Agricoltura Biodinamica”, potrete trovare una bellissima descrizione della bellezza di questo “atto di attivazione”. Theodor Schwenk, che ha ispirato anche il pensiero di Podolinsky, è arrivato a concepire le flow forms…... Il “campo” è uno di quelli così ampi, variegato e in divenire, da togliere il fiato per la sua bellezza…..

….Però è necessario portare a stretto contatto dell'acqua tutto il contenuto del corno; bisogna cioè mescolare in senso rotatorio la soluzione cominciando dalla periferia, in modo che al centro si crei un vortice il cui apice tocchi quasi il fondo, così tutto si mette in rotazione. Poi si cambia la direzione e si gira in senso inverso, in modo che il tutto giri e faccia un vortice in senso contrario al precedente. Facendolo per un'ora si ottiene una stretta compenetrazione. R. Steiner


 

Leggendo queste parole notiamo subito un nuovo elemento di cui dovremo parlare meglio in futuro, l'Acqua. Se vi ricordate il ruolo “formativo” della Luce e del 501, proprio dall'Acqua e dal suo legame con la Luna, nascono tutte le forme viventi che poi dovranno essere plasmate per raggiungere la loro forma. Si capisce quindi, l'importanza di avere un'Acqua più pura possibile, dove l'Ossigeno e la Luce possano penetrare per primi e consentire, a tutte le altre “informazioni”, di giungere ed esprimersi al meglio. Il secondo elemento che ritorna è il Corno. Visto solo dal punto di vista fisico, provate ad immaginare un corno di vacca e un campanile di una chiesa ribaltato. Adesso provate ad immaginare la forma di un vortice. Adesso pensate all'attrazione solare e al fatto che, ogni pianeta, compie gesti precisi e utili a tutti gli altri. Adesso il corno ci appare come un organo in grado di ricevere “informazioni” di vario livello e il punto più in basso del vortice rappresenta la forza attrattiva del sole intorno a cui ruota tutto l'universo. In quel ruotare ritmico e creativo si ritrova l'equilibrio evolutivo del mondo dove nel momento di “caos”, dato dall'improvvisa inversione della rotazione dell'acqua, il vecchio diventa nuovo, la vita è rinnovata. Compiere questo gesto per un'ora consente di compiere un “ciclo” completo basato su un continuo alternarsi di musica “celeste” data dal vortice, rumore fragoroso dato dal caos e “silenzio” assoluto, nel momento prima dell'inversione del flusso. L'acqua che grazie al vortice e al caos, aumenta in modo esponenziale la sua superficie esposta al cosmo, si arricchisce di aria, luce ed informazioni volte ad attivare il composto dinamizzato che andrà a dare vita e informazioni volte a plasmare le forme viventi, visibili o meno ad occhio nudo…..

….Spero che avrete già ampliato nella vostra mente il pensiero piuttosto ristretto secondo il quale l'agricoltura consiste solo nel lavorare con la terra e con le piante. Abbiamo visto che esiste un'ecologia cosmica e non solo terrestre. Così ora vogliamo porre l'intero sostrato cosmico e le sue connessioni con le piante. Tutto questo si verifica in un modo o nell'altro quando dinamizziamo: diamo luogo ad un'enorme attivazione. A. Podolinsky

Le parole non basterebbero mai. Mi fermo qui. Alla prossima e buon proseguo di vendemmia!

FaLang translation system by Faboba
Back To Top