Beatrice Torrini Tel. +39 347 1947343
beatricetorrini@vinibio.bio
linkedin
facebook     insta
Filippo Ferrari Tel. +39 345 4557836
filippoferrari@vinibio.bio
linkedin

La prima vendemmia (online) di ViniEtici!

keep-calm-and-make-more-wine

 


Per fortuna (o purtroppo) ci siamo anche noi. Si, perché le strategie di comunicazione in periodo di vendemmia sono diventate un must, e ovunque in rete imperversano immagini di grappoli d’uva, uomini alle prese con la raccolta, albe e tramonti che raccontano di giornate infinite ed estenuanti di lavoro a contatto con la terra. Non che tutto questo non sia vero, ma raramente si assiste a spiegazioni tecniche e approfondimenti di natura pratica. Forse per mancanza di tempo, o perché in fondo quanti ne capirebbero!?

 

Nel vino come nella vita, però, esiste una parola “evergreen” che fa capolino spesso e volentieri (e che andrebbe ascoltata di tanto in tanto): coerenza. Assistiamo a sontuosità mai viste prima, norme e regolamenti più etici possibili, prese di posizione sull’uso o meno di alcune componenti nel vino, che poi tutt’ad un tratto….pouf! Scompariranno per far posto a tabelle, dati, numeri e foto con i personaggi più in voga del momento. Perché “anche lui ha scelto il nostro vino tra tanti!”. Tsè!

 

Il mio augurio, in un periodo del genere, è che ognuna delle aziende di cui leggiamo navigando per il web, ed in particolare sui social network, applichi nella pratica la stessa meticolosa etica che adopera nel raccontare romanzando le varie fasi della propria vendemmia. D’accordo, business is business, ma certi valori sono imprescindibili.  Di base, intendo.  Nulla togliere a chi fa buon uso del marketing, ma farlo in maniera responsabile è tutta un'altra cosa! Che vogliamo o no, alla fine il consumatore lo sa di cosa stiamo parlando, pur non conoscendo preventivamente le nostre mosse.

 

La risposta è tutta in quel bicchiere, che sorseggerà una volta e poi ancora, e ancora, e ancora. Oppure no! Si fermerà al primo sorso, e non ne potrà già più. A quel punto non saranno valse a niente tutte le foto, le facce della gente, i milioni di grappoli che gli avremo fatto vedere. Avranno scelto, al diavolo il must!

 

Volutamente ho usato il ”noi”. A tutti può capitare di fare una mossa sbagliata.

 

Come si dice? Errare è umano, ma perseverare…!

 

Buona vendemmia e buona comunicazione a tutti!

 

Ida


 

FaLang translation system by Faboba
Back To Top