facebook     insta
Filippo Ferrari Tel. +39 345 4557836
filippoferrari@vinibio.bio
linkedin

A Roma Vignaioli Naturali: ViniBio.bio si presenta con quattro aziende vitivinicole

In occasione di Vignaioli naturali a Roma, evento organizzato da Tiziana Gallo per il 9 e 10 Febbraio 2013 presso l’Hotel NH Villa Carpegna, ViniBio.bio presenterà quattro delle aziende da tempo accompagnate in un percorso che, dalla vigna al packaging, esprima appieno quell’etica e quella sostenibilità di cui ViniEtici si fa portatore: Tenuta Lenzini (www.tenutalenzini.it), Vallarom (www.vallarom.com), Cantina Morone (www.morone.it), Dalle nostre mani (www.dallenostremani.it). Quattro aziende diverse tra loro, appartenenti a territori diversi, prova tangibile di un lavoro fatto con passione e con il rispetto per la Terra. E’ quanto si legge in una nota ufficiale diramata il 7 febbraio 2013, e che riportiamo integralmente.

Perché il guadagno reale – spiega la nota stampa – è la Rete tra persone che attraverso il Vino comunicano la Vita. ViniBio.bio nasce nel 2010 dalla ferma volontà di Filippo Ferrari di riportare l’enologia ad una conduzione sostenibile ed auto sostenuta, attraverso la realizzazione di un vero e proprio disciplinare di pratiche rivolte alla vitalità e alla realizzazione di vini godibili e longevi. Da quel momento ViniBio.bio ha costruito legami solidi che l’ha portata, ad oggi, a riunire più realtà agricole che producono vini unici in modo trasparente e naturale, puntando sulle diversità di ognuna di esse. Un’ Etica che riguarda prevalentemente la Terra e chi la possiede, volta a mantenere i terreni vivi e a comprenderne i legami cosmici e le attitudini che ci mostrano, senza ricorrere all’impiego della chimica di sintesi per esprimerne il frutto. Un’Etica pronta a limitare l’utilizzo indiscriminato di materiali come il vetro pesante, i tappi sintetici, le risorse energetiche e le carte non riciclate. Alla base di tutto la biodinamica, un metodo moderno di agire, pensare e fare agricoltura sostenibile fondato sulla visione antroposofica del mondo – elaborata da Rudolf Steiner - adattata alle condizioni attuali e supportata da conoscenze scientifiche.

Local Genius, giornale delle identità territoriali, ha una linea editoriale volta alla massima valorizzazione e promozione del genius loci, dell’anima e del dna delle tante realtà di un’Italia e di un’Europa che sono ricche di culture, di storia, di tradizioni, di personalità che nella scienza, nell’arte, nella letteratura, ma anche nell’economia, nell’impresa e nella società hanno lasciato un segno indelebile nella lunga parabola delle vicende umane. Così facendo Local Genius indica anche un modello di sviluppo possibile e sostenibile, concreto e immediatamente utilizzabile, invitando tutti a concentrarsi sugli immensi “giacimenti petroliferi” di cui disponiamo, proprio a partire dall’agroalimentare, dall’enogastronomia, dall’artigianato artistico e di qualità, dai tanti genius loci che sono vivi e operano nei più diversi contesti, primi fra tutti la ricerca, il mondo degli studi, le aziende, il lavoro. Ecco perché si dà spazio anche a notizie spesso ingiustamente sottovalutate o relegate in quarta fila, per dimostrare che accanto all’Italia devastata, in crisi, disarmata, depressa, mal governata e mal amministrata che ci viene descritta, in linea di massima, dal sistema globale della comunicazione, ce n’è un’altra che, al contrario, nei limiti dei propri mezzi e potenzialità, lavora con impegno e dedizione, con passione, con amore per quello che fa. In tal senso Local Genius sostiene anche un modo diverso di intendere l’informazione, tutto rivolto a offrire spazi di comunicazione agli esempi positivi che lo meritano in quanto tali, ma che diventanto anche utili sul piano pedagogico, perché indicano strade e percorsi possibili, perché spiegano alle nuove generazioni che si può e si deve vivere credendo in qualcosa.

Ci chiediamo perché buona parte della comunicazione globale debba continuare a soffermarsi, in maniera troppo insistente, su tanti episodi o individui che non meriterebbero tutta questa attenzione. Local Genius non è guidata, in tale analisi, da intenti moralistici, ma solo dalla constatazione lucida che, per tutta una serie di ragioni che in questo momento sarebbe complesso sintetizzare, il sistema dell’informazione non è concentrato, come dovrebbe, sulla società più vera e reale, ma su fatti, modelli ed esempi che, per quanto numerosi, non rappresentano per fortuna la vera faccia di un Paese ancora molto laborioso, serio, impegnato e ricco, nella diversità, di valori profondi.

Fonte: Local Genius

FaLang translation system by Faboba
Back To Top